Menu
  • 2009

    Si trasmette in allegato il resoconto della riunione della Commissione Tecnica Turismo dell'UNI tenutasi a Milano lo scorso 16 febbraio.
    Per scaricare il resoconto pdf clicca qui

    (per maggiori informazioni a.barreca@federturismo.it )

    La Direzione Generale Imprese della Commissione Europea ha diffuso i risultati del sondaggio su “Le attitudini degli Europei al Turismo”, condotto nel mese di febbraio 2009 su oltre 27000 cittadini europei dai 15 anni in su.
    Dall’inchiesta, presentata in maniera analitica per Paese e categoria demografica, emerge che circa il 50% dei cittadini europei viaggia ogni anno, e almeno i tre-quarti di questi anche più di una volta, dimostrando sempre maggiore interesse per la riscoperta del proprio Paese d’origine (43% nel 2008). Il 41% degli intervistati sostiene di avere la disponibilità finanziaria necessaria a programmare una vacanza, insistendo sulla “qualità” come criterio di scelta, ferma restando una certa incertezza a riguardo della durata e tipologia del soggiorno (28%).
    Lo strumento principale di organizzazione resta il web, con il 56% dei vacanzieri che preferisce essere indipendente da agenzie di viaggio e scegliendo le classiche destinazioni europee, quali Spagna (14%), Italia (11.9%),  Francia (11.1%) e Grecia.

    I risultati del sondaggio e di altre ricerca condotte dalla Commissione europea in collaborazione con la UNWTO sui mercati di Paesi terzi comporranno uno studio sulla competitività dell’industria turistica europea che sarà presentato il prossimo autunno.

    Per consultare l’intero documento clicca qui

    (Per maggiori informazioni: a.barreca@federturismo.it)

    Sono stati pubblicati i dati relativi al periodo gennaio/dicembre 2008  dalla Banca d'Italia - Ufficio Italiano dei Cambi.
    Rispetto al 2007, nel 2008 si è avuto una diminuzione delle spese dei viaggiatori stranieri in Italia dello 0,04% ed un aumento del 4,5% delle spese dei viaggiatori italiani all'estero.

    Il saldo (differenza tra le spese dei viaggiatori stranieri in Italia e la spesa dei viaggiatori italiani all'estero) della bilancia dei
    pagamenti è diminuito del - 8,1% rispetto al 2007, passando da 11 miliardi e 169 milioni di euro a 10 miliardi 259 milioni di euro.

    I dati sono disponibili sul sito della Banca d'Italia, per leggere clicca qui .

    (Per maggiori informazioni: v.fantozzi@federturismo.it)
    E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 54 del 6 marzo 2009, il decreto del 21 novembre 2008  "Aggiornamenti dei canoni annui relativi alle concessioni demaniali marittime per l'anno 2009" del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

    I canoni annui relativi alle concessioni demaniali marittime per l'anno 2009 aumentano del 5,50% rispetto alle misure unitarie dei canoni determinati per il 2008.

    Per scaricare il documento clicca qui.

    (Per maggiori informazioni: v.fantozzi@federturismo.it)
    fiscoFederturismo Confindustria mette a disposizione dei Soci un progetto per affrontare i problemi fiscali specifici del settore turismo. Il progetto si avvale della consulenza di esperti del settore ed ha lo scopo di veicolare su tavoli aperti con l’Agenzia delle Entrate e con il Dipartimento delle Finanze problemi normativi ed interpretativi in cui incorrono le imprese dell’industria turistica.

    L'Italia si conferma al 28esimo posto (mantenendo la stessa posizione del 2008) nell'Indice di competitività Viaggi e Turismo 2009, analizzato nel terzo "Rapporto sulla competitività nel settore viaggi e turismo" del World Economic Forum.

    L'indice misura i diversi sistemi di regolamentazione e di business che vengono identificati come leve per promuovere la competitivita' nel settore turistico nei diversi Paesi del mondo.  I primi tre posti della classifica sono occupati dalla Svizzera, l'Austria e la Germania  che dimostrano di avere le condizioni migliori per lo sviluppo dell'industria turistica.

    Il principale punto debole del nostro paese è la competitività dei prezzi, parametro per cui occupiamo gli ultimi posti della classifica (130°), altre gravi pecche riguardano la sicurezza (90°), le politiche di regolamentazione (71°) e la sostenibilità ambientale (51°). Si registrano risultati positivi, invece, per le infrastrutture turistiche (3°) e per le risorse culturali (5°).  Quanto alle politiche di regolamentazione, occupiamo il 111esimo posto per 'trasparenza della politica di governo. Sul fronte ambientale, invece, i peggiori risultati riguardano la sostenibilità dello sviluppo dell'industria turistica (119°) e le emissioni di Co2 (93°).

    Per scaricare il documento clicca qui.

    (Per maggiori informazioni: v.fantozzi@federturismo.it)

    fiscoDeducibilità piena ai fini IRES delle spese di prestazioni alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande acquistate dai Tour Operator e dalle Agenzie di viaggio e turismo

    L’Agenzia delle Entrate, con la Circolare n.6/E del 2009 (risposta 10), ha accolto la richiesta di Federturismo Confindustria su un chiarimento interpretativo in relazione alla piena deducibilità IRES  delle spese alberghiere e di somministrazione di alimenti e bevande  sostenute da Tour Operator  ed agenzie di viaggio da destinare alla  rivendita anche nell'ambito di pacchetti turistici. 

    "Forte impegno di Confindustria nel turismo. Occorre lavorare su una promozione turistica 'non spezzettata'"
    marcegaglia
    Intervenendo alla cerimonia di inaugurazione della BIT, lo scorso 19 febbraio, il Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia ha ribadito il forte impegno di Confindustria per l'industria turistica, ed ha affermato che che è fondamentale che il turismo, ''un settore che genera l'11% del Pil e occupa il 10% della forza lavoro'', non rimanga ''una 'Cenerentola', ma sia integrato con le politiche strutturali di cui il Paese ha bisogno'', come quelle su ambiente, infrastrutture, industria.

    Protocollo d'intesa tra il Ministro Brunetta e il Ministro Bondi per la realizzazione di un programma di innovazione per il patrimonio culturale del Paese

    II Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione, Renato Brunetta, ha firmato il 18 febbraio un Protocollo d'intesa con il Ministro per i Beni e le Attività culturali, Sandro Biondi, per la realizzazione di un programma di interventi volto a sviluppare innovazione digitale nel settore del patrimonio culturale italiano.

    Il Protocollo si inserisce nelle linee di attuazione del Piano industriale per l'innovazione, con i quali il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione intende stipulare protocolli d'intesa con i diversi Ministeri sulle piattaforme dell'innovazione per i settori di riferimento della P.A. centrale.

    ImageSi allega il programma del Convegno di apertura della 29^ edizione della BIT - Borsa Internazionale del Turismo alla quale parteciperanno, domani 19 febbraio, il Presidente di Confindustria Emma Marcegaglia e il Presidente di Federturismo Confindustria Daniel John Winteler.

    pdf Scarica il Programma del Convegno di apertura della BIT 2009