In Italia ''non c'è un piano sul turismo. La richiesta, e anche l'accusa principale che facciamo alla politica è di mettere il nostro settore al centro delle politiche''. E' quanto ha affermato il presidente di Federturismo Confindustria, Daniel John Winteler, durante l'assemblea generale dell'ASTOI, dello scorso 2 dicembre a Roma.

Il governo, secondo Winteler, ''dovrebbe inserire il turismo all'interno di politiche di sviluppo industriale e non considerarlo come un segmento a parte. Questo sarebbe il vero cambio di marcia''. Il presidente di Federturismo Confindustria è convinto che ''non vi sia un problema di risorse per la promozione del Paese, ma di utilizzo delle risorse. Il settore, già penalizzato dalla fiscalità, potrebbe beneficiare di un maggior chiarezza di ruoli. E' importante che diventi una materia centrale per lo sviluppo del Paese e che non sia un'attività produttiva considerata a margine''.

(Per maggiori informazioni: b.ongaro@federturismo.it)