Ora anche il general manager d’albergo vede riconosciuta la sua professionalità: categoria per la quale  l’Ehma, European hotel managers association, ha  realizzato una certificazione ad hoc che per il momento è stata consegnata a Milano, presso l’hotel ME Milan Il Duca,  a cinque general manager.

I direttori, tutti soci Ehma, che si sono sottoposti a una prova scritta e orale, sono: Ezio Indiani, general manager hotel Principe di Savoia di Milano, Lorenzo Giannuzzi, managing director Eleganzia hotels/Forte village, Johanna Fragano, tesoriere Ehma, Giuseppe Mariano, general manager Vestas hotel & resorts Lecce, e Palmiro Noschese, area manager Italia in Melia Hotels International. Per chi in futuro vorrà ottenere tale certificazione, l’appuntamento da non perdere è per il 13 febbraio, quando, per i soci Ehma sarà possibile sostenere la prova d’esame, in occasione dell’edizione 2018 di Bit.

Nel documento progettuale redatto dal comitato per i rapporti con le istituzioni, depositato alla Siae, sono state delineate le regole base che definiscono la figura dell’hotel general manager, operativo in sei macro aree: visione globale, organizzazione generale, gestione delle risorse umane, leadership, pianificazione degli obiettivi e gestione del controllo operativo. Il documento è stato poi consegnato all’Uni, l’ente italiano di formazione, e in seguito certificato da Intertek, istituto internazionale di certificazione generica con oltre mille sedi nel mondo.

La certificazione e il progetto di formazione verranno presentati al prossimo general meeting di Ehma in programma a Marbella, in Spagna, il prossimo 16 marzo per verificarne l’attuabilità su scala europea.


(Per maggiori informazioni: www.ehma-italia.it)

e-max.it: your social media marketing partner