Menu
  • News 2020

    DAL 6 AGOSTO ATTIVO IL SERVIZIO DI TICKETING ONLINE SUL SITO DEL SALONE NAUTICO

    Il Salone Nautico di Genova fa rotta verso la sessantesima edizione, in programma dal 1° al 6 ottobre nel capoluogo ligure, dove accoglierà come ogni anno gli operatori del settore e gli appassionati del mare.

    AIDIT – l’Associazione italiana distribuzione turistica, aderente a Federturismo Confindustria, prosegue nella crescita della sua base associativa e nel rafforzamento della struttura organizzativa nonostante l’attuale contesto di crisi senza precedenti per il settore del turismo in generale e per le Agenzie di Viaggi in particolare.

    ‪Confronto tra il sottosegretario all’Economia Alessio Villarosa e Paolo Bianchini, Presidente MIO, Movimento Imprese Ospitalità Italia. L’appuntamento è per Giovedí 6 agosto alle 10.30.
    Il confronto avrà lo scopo di trovare soluzioni condivise per scongiurare la situazione catastrofica nella quale si trova il mondo dell’ospitalità.

    Sui binari della Transiberiana d'Italia, la splendida ferrovia turistica che risale la Majella d’Abruzzo, è ripartito il primo treno storico della Fondazione FS nel nostro Paese, dopo oltre cinque mesi di stop causato dell'emergenza sanitaria.

    Secondo il report fornito al Corriere della Sera dalla piattaforma Oag che ha analizzato i database delle compagnie aeree, in tutto il mondo saranno annullati circa 771mila servizi di volo. Rispetto alla stagione 2019 l’offerta dei voli dovrebbe ridursi del 25% (2,26 milioni contro i 3,03 milioni dell’anno scorso), aprendo nuovi contenziosi tra vettori, operatori del turismo organizzato e consumatori.

    Secondo quanto  emerge da un’indagine condotta da Cna Turismo tra i propri associati relativa alle mete italiane preferite dai turisti nel prossimo mese di agosto la Puglia risulta essere la regina dell’estate 2020. Sul podio anche Toscana e Sicilia e a seguire Sardegna, Calabria, Campania, Emilia Romagna, Marche, Liguria. Il calo – rileva Cna – è alquanto generalizzato soprattutto per l’assenza, o quasi, di stranieri e anche di gruppi organizzati che hanno rapidamente mutato il panorama delle vacanze in Italia. Ci si muove da soli, in coppia, al massimo in famiglia o tra pochi amici. L’industria delle vacanze può contare praticamente solo sugli italiani che comunque hanno ridotto le ferie. 

    Secondo il sondaggio condotto da Ipk International, a cui ha partecipato anche Itb Berlin, l'interesse dei tedeschi per i viaggi all'estero è molto più elevato che nella maggior parte degli altri paesi. Alla domanda su quali fossero le intenzioni di viaggio in tempi di Coronavirus, il 70% dei viaggiatori tedeschi outgoing ha dichiarato che avrebbe continuato a viaggiare all'estero, nonostante non fosse disponibile alcun vaccino.

    Una crisi senza precedenti quella del settore dei congressi e degli eventi per un’industria che negli ultimi 5 anni aveva conosciuto un positivo e costante percorso di crescita, con un tasso di incremento medio del numero di eventi del 4,1% annuo. Il 69,7% degli eventi e dei congressi è stato cancellato facendo registrare una perdita di  circa 215.000 eventi , il 16,9% è stato rinviato al 2021 e solo il 13,4% posticipato ad altra data nell’anno in corso.

    Secondo il Mibact il controvalore dei Bonus vacanze emessi fino ad oggi è pari a 450milioni di euro superando il milione di Bonus erogati. Al momento sono oltre 140mila le famiglie che hanno già speso i bonus in circa 10mila strutture, immettendo così nel settore turistico oltre 60 milioni di euro. In merito alla ripartizione territoriale dei Bonus, secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate riportati dal Mibact le spese degli italiani stanno avvenendo tra le regioni con un trend non molto difforme dai normali flussi del turismo interno.

    Secondo la Iata il traffico aereo globale non tornerà ai livelli pre-pandemia almeno fino al 2024, un anno più tardi rispetto a quanto previsto solo pochi mesi fa. In generale, a pesare sui bassi livelli di domanda sono sempre la debolezza del corporate travel e la scarsa fiducia dei consumatori. Per il 2020  si prevede che il numero di passeggeri globali diminuirà del 55% rispetto al 2019, in ulteriore flessione rispetto alle previsioni di aprile che lo vedevano al -46%.